Pubblicato da: Alice | 17 novembre, 2007

I produttori di Lost tornano a lavoro

Su Ign.com è possibile leggere un articolo di Eric Goldman, che torna a parlare dello sciopero. Sembra infatti che Carlton Cuse abbia deciso di supervisionare gli episodi già prodotti. Ecco il testo:

Carlton Cuse è tornato a lavorare sulla serie dell’ABC, nel bel mezzo dello sciopero degli sceneggiatori. Cuse  è  notoriamente uno dei mediatori del sindacato scioperante, ma anche un produttore esecutivo, così che le sue responsabilità vanno al di là del semplice scrivere copioni.  Cuse continuerà a non scrivere, seguendo la filosofia del “Giù le matite” e nessun altro episodio di Lost verrà scritto, ma Tv Guide  riporta una sua dichiarazione (rilasciata al New York Times) dove dice che supervisionerà gli 8 episodi di Lost finora terminati per la quarta stagione.

Cuse ha espresso chiaramente la sua opinione più volta e spera che l’ABC non decida di mandare in onda in primavera i primi 8 episodi finora completati, visto che si tratterebbe solo della metà di una stagione di 16 episodi, come era stata inizialmente concepita. Tuttavia sembra che si stia andando proprio verso quella direzione e Cuse ha rivelato al New York Times che quando ha deciso di tornare a lavorare come produttore, “abbiamo sentito che lo dovevamo ai fans. Avrebbe intaccato il nostro stesso franchise se non lo avessimo fatto noi stessi”. Probabilmente con  noi si riferisce al suo collega amico e produttore Damon Lindelof.  

La scorsa settimana, quando è iniziato lo sciopero, quasi tutti gli sceneggiatori hanno interrotto, qualora le avessero, anche le altre loro competenze di produttori esecutivi. In alcuni casi come per  alcuni show della FoxFamily Guy” (conosciuto in Italia come “I Griffin“), e Terminator: The Sarah Connor Chronicles, altre persone si sono occupate della post-produzione, senza le indicazioni della mente creativa che stà dietro alla serie.

La scorsa settimana IGN ha intervistato diversi produttori esecutivi davanti ai cancelli della Disney, nel bel mezzo dello sciopero. Diversi di loro sembrano disposti a tornare a lavoro (un lavoro che riguarderebbe esclusivamente la produzione) per quanto riguarda la propria serie; Cuse ha detto, “Credo che ogni singolo sceneggiatore che si ritrova ad essere anche produttore esecutivo del suo show debba decidere per sè stesso, seguendo la propria coscienza e a seconda delle diverse circostanze in cui si trova. Questo è uno sciopero che riguarda gli sceneggiatori, non i produttori, e fondamentalmente siamo tutti uniti per quanto riguarda il nocciolo della questione. Nessuno di noi stà scrivendo”.


Responses

  1. […] lettera di Cuse agli sceneggiatori In un post precedente avevamo riportato la notizia che Carlton Cuse, uno dei tanti produttori esecutivi di una serie […]


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: