Pubblicato da: angelina | 24 aprile, 2010

Analisi dell’episodio – 613 “The Last Recruit”

null

Tredicesimo episodio della sesta ed ultima stagione – multicentrico.

Nuovi gruppi e nuove alleanze
Sull’isola la situazione è in continua evoluzione, i gruppi che si sono formati attorno a F-Locke e a Richard Alpert si fondono, si separano, e le alleanze cambiano continuamente. Si creano complicità che sembravano impossibili, certi legami si consolidano, mentre altri sembrano destinati a finire per sempre.

Widmore – Jacob versus Blackman – F-Locke
I due avversari muovono le “pedine” manipolando tutto e tutti, quindi condizionano le azioni di tutte le persone che sono sull’isola ma nel rispetto delle regole di un gioco che noi ancora non conosciamo bene. Eppure adesso diventa difficile prevedere le mosse dell’avversario e l’esito dello scontro finale è incerto per tutti.

“Ho guardato l’isola negli occhi”
F-Locke e Jack finalmente si ritrovano per un “faccia a faccia” che ricorda tanto la memorabile conversazione avvenuta fra Jack e Locke nell’episodio “il coniglio bianco

Tutto accade per una ragione
Jack è sconcertato, non capisce che cosa si trova davanti, vorrebbe saperlo da F-Locke e gli chiede perché si mostra a tutti proprio con l’aspetto di Locke. F-Locke risponde che in realtà tutto è successo perché Jacob li aveva scelti, per questo loro sono rimasti intrappolati sull’isola, ma lui ora non vuole altro che aiutarli ad andarsene.

Sayid versus Desmond
“Uno può sempre tornare indietro dall’oscurità” lo dice Hugo e credo proprio che Sayid non abbia ucciso Desmond. Tuttavia il dubbio su come siano andate le cose resta.

Redenzione
Sayid è rimasto molto colpito dalle parole di Desmond, e probabilmente rinuncerà a Nadia, l’amore della sua vita abbandonando per sempre il suo lato oscuro.

Claire versus Kate
Sawyer decide di lasciare Claire con F-Locke perché ormai la considera pericolosa per Aaron e ancora una volta Kate è l’unica che non vuole lasciarla indietro ma poi si adegua alla volontà degli altri. Quando Jack, Hugo, Sun e Lapidus raggiungono la barca a vela “Elisabeth” arriva Claire che li ha seguiti e punta il fucile, per un momento sembra proprio decisa a sparare.

L’importanza di Aaron
Kate parla con Claire di Aaron dice che il bambino ha bisogno di crescere vicino a lei di ricevere il suo affetto, e trova parole bellissime per tranquillizzarla così fra loro finalmente ritorna la fiducia e l’amicizia di sempre.

Torniamo a casa
Claire accetta di salire sulla barca a vela ma pensa a F-Locke e teme che lui possa infuriarsi, sembra quasi che questo le dispiaccia. Lei dice che per tutto quel tempo lo ha considerato un amico e lui è stato l’unico che si è preso cura di lei e non l’ha mai abbandonata. Chissà come sono andate le cose fra F-Locke e Claire e quale patto possa avere stretto con lui che forse con l’inganno l’ha convinta ad abbandonare Aaron. Claire comunque poi ha passato il suo tempo a prendersela con i Nativi del tempio convinta che le avessero rapito il suo bambino.

Realtà parallela, anno 2004
Desmond aiutando gli altri a “ricordare” manovra gli eventi che finiscono per sembrare casuali anche se non lo sono affatto. Ogni volta che ci riesce è come se le due linee temporali si avvicinassero sempre più. Tuttavia ogni azione che viene compiuta diventa come una onda che si propaga e crea una reazione a catena portando risultati del tutto imprevisti per chiunque e nessuno è più in grado di prevedere esattamente cosa succederà.

Sawyer e Kate si sono rivisti ma questo per ora non li ha aiutati a ricordare nulla di particolare, mentre manca ancora “l’incontro” tra Jack e Sawyer gli eterni rivali. Sawyer è con Miles, sono due poliziotti e insieme arrestano Sayid che stava fuggendo dopo avere finalmente deciso di andare lontano per dimenticare Nadia e risoluto a cambiare vita.

Famiglia difficile
Il rapporto che Jack ha con la madre di suo figlio (che ancora non sappiamo chi sia) appare formale e amichevole mentre il rapporto con suo figlio David è evidentemente di forte alleanza. Il legale che deve leggere il testamento di Christian Shephard è Vernadskij che (guarda caso) è la stessa persona dalla quale Desmond ha accompagnato Claire che ha bisogno di una consulenza riguardo l’adozione di suo figlio dal momento che lei non lo vuole tenere.

Shephard
Claire e Jack si incontrano e scoprono di essere fratellastri ed è davvero incredibile che vengano interrotti proprio a causa di Locke che nel frattempo viene ricoverato d’urgenza. Jack suo malgrado deve lasciare Claire e lo studio legale per correre all’ospedale. Forse dopo tutte queste coincidenze Claire ripenserà alla sua situazione e non darà il suo bambino in adozione. In questo modo il figlio che lei avrà non perderà la sua discendenza alla famiglia Shephard.

Locke
Intanto anche Sun arriva al pronto soccorso accompagnata da Jin, vede arrivare Locke e guardando il suo viso si ricorda di lui, si spaventa e comincia ad urlare. In sala operatoria Jack si prepara per l’intervento e vede la sua immagine riflessa attraverso lo specchio, in quel momento sembra che si ricordi dell’isola e di Ben e riconosce Locke.
Sun miracolosamente si salva e non perde il suo bambino mentre l’esito dell’intervento che Jack esegue a Locke ancora non lo conosciamo. Forse avverrà un “miracolo” proprio come accadde con Sara la donna che lui ha sposato prima dell’isola.

Sull’isola anno 2007

Jack compie un “Atto di fede”
La bellissima vela che aveva portato Desmond all’isola è arrivata all’Hidra con il gruppo di Sawyer costituito da Kate Claire Hugo Sun e Lapidus e si tutti si dirigono verso la spiaggia, soltanto Jack all’ultimo momento decide di tornare indietro.

Sun e Jin
Finalmente si sono ritrovati, lei ha ritrovato la voce Jin parla in inglese. La loro felicità dura pochissimo perché subito dopo finiscono sotto il tiro dei fucili di Zoe e gli uomini di Widmore.

Patto annullato
Da questo momento niente sarà più come prima per i naufraghi la guerra è davvero cominciata. Widmore annulla il suo patto e tiene il gruppo di Sawyer sotto i fucili poi lancia una prima bomba e subito dopo una seconda verso il gruppo di F-Locke e Jack viene ferito.

Jack “reclutato” oppure il “candidato”
Non penso che Jack sia morto, né tanto meno credo che F-Locke dopo averlo soccorso riesca a conquistarsi la sua fiducia perché probabilmente anche Jacob cercherà di fare qualche cosa per avere Jack dalla sua parte.

Sembra che Jack abbia compiuto un percorso che lo porterà ad essere un vero leader pronto ad affrontare il nuovo ruolo che probabilmente lo attende. F-Locke che lo soccorre e gli dice con un tono rassicurante “stai con me..” deve fare ancora i conti con il carattere di Jack e le manovre di Jacob.

Ben, Richard e Miles probabilmente avranno recuperato la dinamite e anche loro dovrebbero arrivare all’Hidra, determinati a distruggere l’aereo per impedire a chiunque di andarsene. Tutti si preparano a ripetere un rituale senza tempo: la guerra! Proprio come Blackman aveva predetto. “Arrivano, combattono distruggono…”

Blackman non ha un corpo ma è abile quanto un mago, è capace di creare inganni e illusioni. Sa leggere nei pensieri di quelli che incontra, fino in fondo all’anima e riesce ad assumere le sembianze di persone morte. Per poter essere percepito da tutti ha bisogno di prendere il corpo di qualcuno che è morto. Ha assunto l’aspetto del padre di Jack e ora e ora quello di Locke, tutte e due queste persone sono morte e hanno rappresentato molto nella vita di Jack.

Blackman teme l’acqua
Blackman promette di dare alle persone quello che più desiderano, ma con lui si fanno cattivi baratti perché chiede di rinunciare ad avere una propria coscienza. Blackman ha portato da bere a Richard Alpert e ha aiutato Jack a trovare l’acqua ma a quanto pare lui la teme molto.

Jacob
“Immergere nell’acqua” come ha fatto Jacob con Alpert e come ha fatto Dogen con Sayid (se pur con metodi molto violenti) è un gesto simbolico che rappresenta la morte del vecchio uomo e la rinascita dell’uomo rinnovato. L’acqua è il simbolo per eccellenza della purificazione e della rinascita.

Allo Specchio la realtà è capovolta
Jack che opera Locke è speculare con Jack che opera Ben sull’isola.
Ben che soccorre Locke è speculare con Ben che lo uccide sull’isola.
A causa di Desmond i Losties lasciano l’isola ora è lui che aiuta Jacob a trattenerli.
Jack che lascia la barca tuffandosi nell’oceano è speculare con Sawyer che salta dall’elicottero rinunciando a lasciare l’isola.
Sun scopre di aspettare un bambino e la sua vita è a rischio sia a Los Angeles che sull’isola, ma è grazie a quella gravidanza che lei e Jin si ritrovano.
Claire è prossima al parto sta pensando di lasciare il suo bambino e ha vicino le stesse persone sia a Los Angeles che sull’isola ma la presenza di Locke in entrambi le situazioni la costringe a rivedere le sue scelte.

Teoria a cura di Sugarpop
Le due realtà non sembrano condividere lo stesso passato. Sappiamo che l’isola è nel futuro (2008) mentre la timeline parallela è nel passato (2004) eppure continuiamo a vedere che gli avvenimenti delle due realtà si condizionano reciprocamente come se tutto accadesse contemporaneamente per raccontarci un’unica storia. Non sappiamo ancora cosa sia quella che noi chiamiamo “realtà parallela” ma sembra che i fatti si stiano svolgendo pochi giorni dopo l’atterraggio del 815 a Los Angeles quindi verso la fine di settembre 2004. Boone, Libby e Shannon (che non abbiamo visto ma sappiamo che non è morta) in quello stesso periodo erano ancora vivi anche sull’isola. Jack opera Ben e lo guarisce da un tumore alla colonna (nella realtà parallela Locke viene investito da Desmond e viene operato da Jack). Sun scopre di essere incinta e Aaron sta per nascere. Tutto questo avviene nello stesso mese e anno in entrambi le realtà, mettendo in evidenza una forte comunicazione tra loro come se in effetti ce ne fosse soltanto una.
Si fa sempre più strada l’idea che quello che stiamo vedendo (che noi chiamiamo realtà alternativa) sia l’unica vera realtà. E’ possibile che i Losties con i salti nel tempo, ritornando esattamente nei momenti più cruciali della storia siano riusciti a modificare il passato cancellando e “riscrivendo” la timeline. La conclusione della storia dell’isola e dei Losties può avere diverse letture ma si concluderà con una sola linea temporale e la realtà parallela sostituirà quella originale. In Lost la filosofia batte la scienza. E’ una metafora che racconta il percorso di un viaggio interiore, dal quale tutti i protagonisti emergeranno più equilibrati e consapevoli.

Riferimenti culturali
Religione: la fede, il battesimo, Bibbia
Il cognome di llana è lo stesso di un geofisico russo, Vladimir Ivanovič Vernadskij, che ha studiato la biosfera.(il passaggio biosfera-noosfera ovvero la fine di un ciclo)

Fiabe per ragazzi
“Attraverso lo specchio” Libro citato innumerevoli volte negli episodi di Lost. Storia che ci ricorda che “In ogni fiaba c’è il bene e il male”. Alice, seguendo un coniglio nel bosco si trova in un mondo utopistico dove la realtà è capovolta.
Il Coniglio nella simbologia tradizionale è legato alla Luna (Buio), ed è considerato un “messaggero”.

Giochi di abilità e intelligenza
Il gioco degli scacchi – Backgammon

Film
The Butterflay Effect 2
Guerre Stellari

Eaester eggs


Responses

  1. Credo sia ingeneroso paragonare lo scialbo e superficiale dialogo tra flocke e jack e quello memorabile de “il coniglio bianco”.

    In questo caso non ci ono due leader a confronto, due chiavi diverse per la stessa serratura. Qui abbiamo di fronte un burattino e un burattinaio. E il burattino non fa nulla per elevare il suo stato.
    Anche pinocchio cerca di diventare bambino. Solo Jack fa di tutto per restare di legno!

    Devo dire che la puntata iniziata con dei presuppoosti che la potevano rendere memorabile si è trasformata in una sequenza di banalità che non sono degne di Lost.
    Speiamo in tempi migliori….

    • Come avrai letto nella teoria di Sugarpop, lei ha ipotizzato che in effetti non ci siano due storie ma soltanto una.. .o meglio tutta la storia è stata riscritta. Tutti loro probabilmente hanno avuto “un’esperienza” simile a quella di Desmond e a causa dell’elettromagnetismo hanno avuto modo di cambiare il passato “riscrivendolo”
      E come Desmond non si perderanno nel tempo (pena la morte come Minkosky) solo se troveranno la loro ragione di esistere.
      Jack si confronta prima con Locke e poi con F-locke (il lato oscuro) ma i ruoli sono invertiti e Jack adesso ha compiuto un percorso che lo ha cambiato non è più la stessa persona.
      Locke è stata la “costante” è lui l’uomo che ha fatto da “ponte” per risvegliare la coscienza di tutti loro…e continua a farlo anche ora che è F-Locke.

  2. Molto interessante la teoria di sugarpop! Concordo (almeno in parte), io l’avevo pensata un po’ diversamente, ampliando il concetto ai flash di tutte le stagioni: back, forward e sideways.
    Fin dall’inizio ho considerato che le “memorie” che i personaggi avevano della loro vita prima dell’isola (stagione 1-3) fossero un po’ più intense di un normale ricordo, come se le scelte che poi questi avrebbero compiuto sull’isola fossero state prese mesi o anni prima, e questi momenti, in cui le loro vite convergevano verso l’unico punto (isola) sono proprio i flash back. I flash forward sono il passaggio da una normale consecutio degli eventi ad una dimensione in cui il futuro può influenzare il passato e il “di qua” può influenzare il “di là” e ovviamente anche viceversa. Ad esempio nella puntata 4×03 Sayid nel momento in cui raccoglie il braccialetto di Naomi sembra “ricordarsi” di qualcosa: gli sceneggiatori, con un raccordo di montaggio sull’oggetto (simile alla tecnica usata nella narrazione dei flash back) ci rimandano al braccialetto di Elsa (la donna uccisa da Sayid). Piccola differenza: il “ricordo” qui è un evento futuro! E non mi sembra un caso che i produttori di LOST usino la stessa tecnica cinematografica se non per indicare un rapporto di narrazione affine. (La stessa teoria l’avevo già espressa qua:http://forum.lostpedia.com/showpost.php?p=1118853&postcount=31 e qua:http://forum.lostpedia.com/showpost.php?p=1118356&postcount=4). La morte di Charlie come sacrificio per ripristinare le comunicazioni tra l’isola e il mondo esterno segna il passaggio tra rette convergenti che si incontrano sull’isola a rette divergenti che “scappano” dall’unico punto: l’evento ha portato gli oceanic 6 a tornare a casa, e coincide con l’inizio l’introduzione dei flash forward come una possibilità di futuro dopo l’isola. L’introduzione dei flash sideways ovvero di relazioni tra realtà parallele dà ulteriore respiro alla teoria: da un’interazione tra tempi diversi si passa ad una tra dimensioni diverse (che in ultima analisi non sembrano poi così separate). E’ già stato fatto notare nel blog come soprattutto negli ultimi episodi il comportamento tra i personaggi è condizionato dalla rispettivamente “altra” realtà (Desmond-Locke nella 6×11 e Jack-Locke nella 6×13), e come era stato detto saggiamente da angelina il rapporto è ora speculare, come attraverso uno specchio Through the Looking Glass.

    Un altro commento lo merita quella che è stata la discussione maggiore del forum nel thread di commento dell’episodio: LOST 6°serie: serie A o serie B? Siccome sono una che guarda lo show soprattutto per “la storia nuda e cruda” e per il significato generale questa stagione non mi sta deludendo. Ma con un po’ di spirito critico (come dice Srhaa) certi particolari non possono non essere visti: spiegazioni facili e date un po’ troppo in fretta (tipo la Black Rock che sfonda la statua) e un ritmo della narrazione veloce, che risulta poco digeribile se lo si paragona allo show prima della 4° stagione. E le risposte su questo sono tecniche: fanno comodo agli autori

  3. Quoto Animalona in toto! :)

  4. Praticamente posso confermare che diciamo la stessa cosa… se ricordate nel pilot è Kate che dice a Charlie di aver la sensazione di conoscerlo e quando l’815 è atterrato a Los Angeles Kate in manette guarda Charlie mentre lo portano via… è tutto molto speculare.
    Hai fatto molti esempi entrando nella storia, io invece ho dovuto tralasciare perché la storia è complessa ma in sostanza la teoria è che la storia è una sola con un tentativo di modificare gli eventi… quindi direi che tutto quello che riguarda (in ordine come lo abbiamo visto noi in 6 stagioni) il volo che precipita, Desmond che arriva in barca a vela, il cigno, lo specchio, la Kahana, la ruota, gli skip e la bomba (sia ’54 che ’77) fanno parte di una realtà che è stata modificata… per semplificare diciamo con il tocco di Jacob sempre perché il presente ha generato il passato. Desmond ha avuto modo di rendersene conto.
    La realtà dove il volo atterra invece è la stessa originale timeline senza l’isola e senza tutto quel passato che ha portato a quella situazione. Ecco perché dico che è stata riscritta. Ho l’impressione che l’isola sia destinata a scomparire con tutto il suo passato perché il passato è già cambiato e una timeline esclude l’altra.

  5. Sono d’accordo con sugar anche sull’isola che sparisce e le due realtà che non possono coesistere… come dice Fringe sarebbero due oggetti che occupano lo stesso spazio allo stesso momento. Da qui in avanti Fringe è spoiler ;-)!


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: